Riso Sant'Andrea, mister arancino.

Molto amido per minestre e risotti cremosi.

DESCRIZIONE: Il riso Sant'Andrea è indubbiamente un riso meno conosciuto rispetto agli altri Carnaroli e  Arborio, ma per il suo ottimo rapporto prezzo-qualità è un riso che viene molto apprezzato. Ha come caratteristiche un chicco medio (nè grande nè piccolo), con molto amido, quindi adatto a risotti cremosi (stando attenti alla cottura), ma ancor di più è un riso per minestre, arancini, torte di riso, insomma per tutte quelle ricette nelle quali il riso deve "legare" molto.
Se lo utilizzate nel risotto, spegnete il fuoco quando assaggiandolo pensate che manchi ancora 1 minuto o 2, e vi rimarrà al dente. Da seguire con molta attenzione, perchè se "oltrepassate" la cottura, lo mangerete scotto e colloso.
Non ve lo consigliamo nell'insalata, proprio per la sua collosità.

Del riso Sant'Andrea, potete trovare anche la versione integrale, che proponiamo con la certificazione DOP riso di Baraggia biellese e vercellese.

CONSIGLIATO PER: Minestre, timballi, torte di riso, dolci, arancini, Risotti cremosi e all'onda.

Perchè scegliere il nostro riso Sant'Andrea?

Come conservare al meglio il riso ?

Acquista on line

Etichetta del Riso S.Andrea Guerrini

Nome Varietà:Sant'Andrea
Origine del prodotto:Italia-Piemonte-Biella
Contiene glutine:NO
E' integrale?2 Versioni: 1 bianco e 1 integrale
Consigliato nelle ricette:  Minestre, Arancini, risotti cremosi
Tempi di cottura:                            14 min in bollitura, 21 min per risotto (perchè?)

Storia del Riso Sant'Andrea

Da dove nasce il nome "Sant'Andrea"?

Come per il riso Baldo anche il Sant'Andrea è nato grazie al genio del dottor Tinarelli, capo della ricerca genetica e agronomica all'Ente Risi dal 1952 al 1979, che in quegli anni appunto creò e selezionò molte delle varietà di riso che ancora oggi vengono largamente coltivate in Italia.
Il S.Andrea, nato dalla selezione di un riso più vecchio di nome Rizzotto e introdotto in risicoltura nel 1974, è oggi uno dei risi molto coltivati in Italia e aimè da un paio di anni anche in Grecia. Vedasi articolo su risoitaliano.it.
Con buona probabilità, il nome ha origine dalla basilica gotica/romanica Sant'Andrea sita nella città di Vercelli.
Si deve al dr. Tinarelli anche la "paternità" di Baldo, Roma, Ribe e Europa.